Figline metafisica

Un divano, un giovane e cartelli stradali in piazza Dante

Uscendo stamani, piazza Dante, all’ingresso di Figline accanto al luogo dove si trovava porta Aretina, mi si è presentata cosi, come la vedete nella foto. Mi ha fulminato l’insieme ben studiato dei colori piatti di case e strada, la perspettiva assurda delle tre strade confluenti e l’inconcludenza dei simboli stradali che conferiscono valore simbolico pure al divano abbandonato sull’angolo. Notare come i simboli si svolgono nei colori rosso, verde e blu! Il cartello “Piazza Dante” completa con rara eleganza l’impressione che si tratti di un momento speciale. La spiegazione fisica sarebbe che qualche buontempone con evidente senso artistico, se n’è approfittato della sera prefestiva, perché che comporta notoriamente scarsa densità di agenti sorveglianti, per disfarsi di un mobile non più confacente ai suoi bisogni.
Mentre preparavo la macchina passa di lì pure un giovanotto alto più di due metri, e non scherzo. La sua assurda altezza lo inserisce perfettamente nell’insieme metafisco dell’attimo; lo fa sembrare una statua antica, nonostante l’abbigliamento sportivo.
Figline è ricca di misteri e sorprese e una miniera di occasioni per una fotografa.

Annunci

2 pensieri su “Figline metafisica

Feel free to comment in your language, we speak more than Italian!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...