Archivi tag: amore

La Vanessa dei Cardi

La farfalla Vanessa dei Cardi
Qui sotto una incantevole poesia di Heinrich Heine (1797-1856) . Parla di una farfalla, una rosa e del sole. È permeata di amore e ottimismo, cosa che di questi tempi non guasta. La poesia è scritta in tedesco semplice, semplice quindi Google Translate è sicuramente capace di dare una versione almeno comprensibile.

Der Schmetterling ist in die Rose verliebt,
Umflattert sie tausendmal,
Ihn selber aber, goldig zart,
Umflattert der liebende Sonnenstrahl.

Jedoch, in wen ist die Rose verliebt?
Das wüßt ich gar zu gern.
Ist es die singende Nachtigall?
Ist es der schweigende Abendstern?

Ich weiß nicht, in wen die Rose verliebt;
Ich aber lieb euch all’:
Rose, Schmetterling, Sonnenstrahl,
Abendstern und Nachtigall.

Heinrich Heine (1797-1856)

Annunci

Due farfalle gialle

Due farfalle gialle, Colias crocea
Rabindranath Tagore disse alcune parole che mi sembrano meglio di qualunque altro commento alla foto di oggi.

Le farfalle non contano i mesi ma i momenti,
e hanno tempo a sufficienza.

The butterflies count not months but moments,
and have time enough.

Le farfalle della foto di oggi sono delle Colias crocea della famiglia delle Piridae e come al solito non hanno nome italiano, benché sono assai vistose e abbastanza comuni nella Valdarno. Gli inglesi li chiamano Clouded Yellows o anche semplicemente Yellows. In tedesco si chiamano Postillon, nome veramente azzeccato, perché il loro colore giallo è proprio quello della Posta.

Lucchetti dell’ amore a Figline

Lucchetti dell'amore sul ponte sull'Arno a Figline Valdarno

C’è una suggestiva leggenda a Firenze che ha incoraggiato negli anni la comparsa di un numero sempre maggiore di lucchetti sulle ringhiere del Ponte Vecchio, con grande dispiacere delle forze dell’ordine fiorentine.
La leggenda vuole che, se una coppia incatena un lucchetto sul Ponte Vecchio e poi getta la chiave nell’Arno, il suo amore durerà in eterno. Migliaia di coppie hanno visitato Ponte Vecchio espressamente per questo motivo e ci hanno lasciato il loro lucchetto con o senza firma.
Ormai non è più consigliabile cercare di far parte di quella leggenda. Sembra che la sovrabbondanza di lucchetti stava danneggiando alcune parti del ponte più vecchio di Firenze, ed il comune di Firenze ha dovuto rimuoverne la maggior parte. Oggi, chi tenta di incatenare un lucchetto su Ponte Vecchio, deve pagare una severa multa!
Sarà per questo motivo che l’usanza si è spostato sul ponte a Figline nel Valdarno. Recentemente sono comparsi dei lucchetti firmati sulla righiera al lato sud del ponte, quello insomma facilmente accessibile e che viene usato dalla maggioranza dei pedoni. Le chiavine, presumibilmente giacciono in fondo al letto del fiume Arno.
Non mi resta di fare i migliori auguri agli innamorati :-)