Archivi tag: anziani

Vita in piazza

Vita in piazza
Da ormai qualche anno la piazza Marsilio Ficino, il centro storico di Figline nel Valdarno, è dotata di una zona blu, cioè una zona dove è vietato il traffico veicolare. L’idea dell’intervento era di riportare vita in piazza, di riportare la piazza a centro vitale del paese come pare fosse stata in passato, prima che il traffico delle auto private travolgesse i centri storici, quello di Figline compreso. Purtroppo l’intervento non è stato né coraggioso né pensato fino in fondo. Il divieto di traffico riguarda solo la parte centrale della piazza, i due lati corti invece sono stati trasformati in posteggi a pagamento, cosa che deturpa terribilmente i monumenti storici che vi si trovano. L’impatto visivo delle catene e della doppia fila di macchine a posteggio davanti alla Collegiata e allo Spedale è devastante a fa venir voglia di recarsi altrove. Il centro della piazza invece ormai è invaso da tavoli e seggiole di numerosi bar. I bar sono frequentati soprattutto da anziani che consumando poco o nulla passano le loro giornate sedute in piazza.
Era questo lo scopo della zona blu?

Annunci

Ancora notte bianca a Figline

Una coppia di anziani alla notte bianca a Figline
Siccome non vorrei dare l’impressione che le notti bianche siano divertimento per giovani, oggi metto sul mio blog una foto che fa vedere che c’era anche dei visitatori parecchio in là con gli anni che si sono divertiti un mondo. La coppia della foto era comodamente seduta su uno dei divani gentilmente offerti da un negozio di abbigliamento in corso Mazzini. Nella vetrina davanti al negozio si svolgeva uno spettacolo di danza moderna e da disco molto gradita dal pubblico. Tant’è vero i numerosi spettatori entusiasti tendevano a creare un blocco stradale nel corso. A momenti era veramente impossibile passare oltre per raggiungere piazza Serristori e le occasioni di divertimento offerti lì.

Filemone e Bauci

Filemone e Bauci, una coppia di anziani

È l’ora del tramonto e una bellissima coppia di anziani è seduta su un muricciolo in nella vasta piazza della Fattoria si gode pace e silenzio. Mi ricorda la leggenda greca di Filemone e Bauci che Ovidio ci ha tramandato. Racconta Ovidio che Zeus ed Ermes, vagando attraverso la Frigia con sembianze umane, “bussando a mille porte, domandavano ovunque ospitalità e ovunque si negava loro l’accoglienza. Una sola casa offrì asilo: era una capanna, costruita con canne e fango. Qui, Filemone e la pia Bauci, uniti in casto matrimonio, vedevano passare i loro giorni belli, invecchiare insieme sopportando la povertà, resa più dolce e più leggera dal loro tenero legame”. Zeus scatenò la propria ira contro i Frigi ma risparmiò i due coniugi, trasformando la loro povera capanna in un tempio lussuoso e offrendosi di esaudire qualunque loro desiderio. Ma Filemone e Bauci chiesero solo di poter essere sacerdoti del tempio di Zeus e di poter morire insieme.

Nonno va in farmacia

un signore anziano si reca in farmacia con la bicletta
Un cittadino di Figline Valdarno si reca nella farmacia che si trova a metà della Piazza Ficino. Ha scelto di muoversi in bicicletta, perché con la bici non trova problemi di posteggio una volta arrivata a destinazione. Se avesse preso la macchina sarebbe tutt’altra storia. Arrivato davanti alla farmacia appoggia la sua bici senza indugio ad uno dei pilastri che reggono la loggia.
Da notare pure la fontana, uguale a quella di Piazza Serristori, ma assai più piccola. Inoltre da tempo non da più acqua ed è pure gravemente danneggiata da un atto di puro vandalismo. Una volta al posto di questa misera fontana semidistrutta c’era un buon pozzo.