Archivi tag: ciano

Due venditori

Due venditori del mercato della domenica a Figline
A Figline spesso ci sono dei mercati di domenica. Si svolgono nella piazza Marsilio Ficino e nei due corsi Garibaldi e Mazzini. Delle volte iniziano addirittura già il sabato sera. Ai figlinesi piacciono e se ne approfittano per fare due passi in centro e magari acquistare qualcosina a poco prezzo. La merce che viene offerta spazia da libri nuovi e usati, attraverso oggetti di ogni tipo, spezzo usati, fino a prodotti alimentari “tipici”. Non mancano mai neppure bancarelle con dolciumi e altre che offrono bigiotteria. I due signori nella foto tengono due banchi attigui, uno vende libri e l’altro oggetti usati.

Annunci

Giovane donna a Figline

Giovane donna a Figline
Canzone di Bacco,
Canti Carnascialeschi
Lorenzo de’ Medici

Ciascun apra ben gli orecchi,
di doman nessun si paschi;
oggi siam, giovani e vecchi,
lieti ognun, femmine e maschi;
ogni tristo pensier caschi:
facciam festa tuttavia.
Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c’è certezza.

Unique, unica

Signora anziana, unica

Unique vuol dire unica oppure unico. Purtroppo l’italiano mi costringe a scegliere perciò ho scelto un titolo in inglese, lingua meno sessista.
Siamo tutti edizioni uniche del grande libro dell’esistenza, ma talvolta mi sembra che qualcuna è più unica delle altre. Come per esempio questa donna che attraversa Piazza Ficino nel centro di Figline Valdarno. Ha scelto il suo abbigliamento con molta cura; particolarmente indovinato è l’abbinamento dei colori tra i suoi capelli e la sciarpa che porta intorno al collo: due colori perfettamente complimentati. A giudicare dalle borse gonfie ha fatto la spesa e ora torna a casa. Cammina a passo svelto e non si cura della pioggia leggera che cade.

Alla fermata del bus

Un uomo aspetta alla fermata del bus a Figline Valdarno

Accanto alla stazione ferroviaria di Figline Valdarno c’è pure la stazione dei bus. Si tratta di un vasto piazzale senza alcun arredamento, se si eccettua una panchina, una di numero, miserabile e insufficiente. Le autorità competenti per la gestione delle piazze di pubblica utilità sembrano pensare che meno si arredano le piazze, meglio è. Invero a Figline non mancano le panchine, ma sono collocate in punti dove non servono o dove addirittura non sono accessibili.
Un uomo, evidentemente in attesa di un bus, aspetta pazientemente in piedi e appoggiandosi al muro. Per ingannare l’attesa fuma una sigaretta e osserva un piccione in cerca di briciole.
Speriamo che il bus sia puntuale!

Filare la lana

Un'artigiana anziana fila la lana

A Figline nel Valdarno è possibile trovare ancora molti artigiani che sanno esercitare vecchi mestieri ormai scomparsi nell’economia moderna. Per esempio questa signora fila abilmente la lana usando una conocchia. Da notare come la matassa di lana è lasciata al suo colore naturale, come la pecora l’ha prodotto.