Archivi tag: ciclisti

La passerella ciclo-pedonale

Passerella ciclo-pedonale tra Figline e Matassino
A Figline abbiamo un ponte molto importante per la viabilità della vallata e non solo. Ma il ponte è vecchio e soprattutto troppo stretto per reggere il traffico che ogni giorno ci si riversa per molte ore. Inoltre è pure male collegato con le strade d’accesso per quanto riguarda i pedoni e i ciclisti. Su ambedue i lati della strada di accesso al ponte ci sono tratti dove manca qualsiasi cenno di marciapiede e i pedoni, che sono numerosi, sono costretti a camminare sul ciglio scosceso della strada invaso perennemente da erbacce. Non stanno meglio i ciclisti, molto numerosi anche loro, che sono costretti a pedalare in mezzo al traffico intenso di macchine. Il marciapiede sul ponte stesso è talmente stretto da non permettere l’incontro di due persone; una deve per forza scendere sulla strada. Quindi la posa in opera di una passerella per ciclisti e pedoni faceva ben sperare in un miglioramento della situazione e in un po’ di più di sicurezza.
Purtroppo l’opera è stata pensata male ed eseguita peggio, un vero spreco di soldi pubblici.
Nonostante i disagi e pericoli che pedoni e ciclisti sono costretti a sopportare per attraversare il ponte, la gran massa di loro preferisce evitare la passerella. Ho dovuto aspettare mezz’ora buona perché finalmente qualcuno la usasse e io potessi illustrate la sua triste inutilità. Notate quant’è stretta! Cosa succede se due ciclisti si dovessero incontrare, oppure se un ciclista incontra una mamma che spinge un passeggino?
Uno dei due dovrebbe fare marcia indietro.

Annunci

Bicicletta vintage e rossa

Una bicicletta vintage in piazza Marsilio Ficino

Figline nel Valdarno si sviluppa essenzialmente in pianura e quindi gli spostamenti in bicicletta sono piacevolissimi. Infatti i figlinesi in buon numero percorrono la loro cittadina in lungo e in largo. Provano il piacere di congiungere il punto A con il punto B da una retta, cioè dalla strada più corta, e non da tortuosi cammini attraverso atroci sensi unici. Purtroppo a Figline, come nel resto delle città italiane, mancano le piste ciclabili, e quelli pochi che ci sono, sono inutili e vengono giustamente ignorati. Inoltre mancano tristemente le rastrelliere per lasciare lucchettato la bici una volta giunti alla meta. Invero, recentemente furono poste alcune rastrelliere, ma nei punti utili sono assolutamente insufficienti, e per il resto stanno in punti dove non servono.
Nella foto una bella bici vintage appoggiata all’esposizione della frutta in piazza Marsilio Ficino. Il fatto che piove a dirotto non ha scoraggiato il ciclista.