Archivi tag: domenica

Cavallo in divieto di sosta

un cavallo in divieto di sosta
Figline nel Valdarno è diviso in contrade che prendono i nomi delle antiche porte che permettevano la comunicazione tra il comune e l’esterno quando ancora le antiche mura della città avevano una funzione difensiva. È tradizione che ogni contrada organizza una festa ogni anno. Ora è il turno di porta senese che ha allestito una zona di mercatino e gastronomia lungo il cassero. Ma la domenica mattina i contradaioli hanno portato alla Collegiata i bambini nati negli ultimi mesi per farli battezzare. Uno dei contradaioli ha ben pensato di arrivarci alla cerimonia a cavallo e lo ha posteggiato davanti all’ingresso della chiesa legandolo a un pilastro e ignorando il divieto di sosta che vige in questo posto.
Il cavallo si è comportato benissimo e ha aspettato tutto il tempo in modo composto nonostante che numerose persone di passaggio lo toccassero.
Vigili a fare la multa non si sono visti.

Mercatino a Figline

Bancherella al mercatino a Figline
Fin dai tempi antichi la piazza centrale di Figline Valdarno svolge anche la funzione di mercato. Ogni martedì c’è il mercato settimanale durante il quale la piazza e i due corsi sono riempite fino all’inverosimile di venditori professionali. Ma spessissimo ci sono dei mercatini meno affollati ma non per questo meno interessanti in occasione di feste o semplicemente perché è domenica o perché qualcuno ha deciso così. Questi mercatini sono una buona occasione per far incontrare l’offerta di piccoli produttori locali e il pubblico. A me più di una volta hanno salvato il pranzo della domenica perché mi hanno permesso di fare una rapida spesa sotto casa.

Una giovane artigiana

Una giovane artigiana del filo
Domenica c’è stata una simpaticissima manifestazione in piazza Ficino a Figline nel Valdarno. Chiunque poteva munirsi di un tappetino ed esporci sopra prodotti del proprio ingegno oppure cose usate di sua proprietà. La manifestazione è già arrivata alla seconda edizione perché incontra il gusto dei figlinesi, e questa volta è stata più ricca e interessane della prima edizione. Nella foto si vede una giovane artigiana del filo che cerca di vendere i suoi manufatti, che sono esposti in terra. Si tratta di oggetti prodotti tramite svariate tecniche che hanno in comune l’uso di filati. Negli ultimi anni si è risvegliato l’interesse per il lavoro a mano dei filati, specie presso i giovani che stanno riscoprendo le tecniche usate dalle loro nonne.

Domenica mattina

Domenica mattina in piazza Ficino
È domenica mattina abbastanza presto, ma in piazza Ficino c’è già vita. Un signore si è procurato il quotidiano locale e si sta godendo le ultime notizie appoggiato a un pilastro del loggiato che fiancheggia la piazza. Un operatore ecologico è arrivato con il suo camioncino e provvede a cambiare al cambio dei sacchi di spazzatura. Inoltre provvede a ripulire la strada perché i fedeli la trovino ben in ordine quando arrivano per la messa domenicale nella collegiata.

Gara

Gara di corsa per le vie di Figline, domenica
La scorsa domenica si è svolta una gara di corsa nel Valdarno. Una parte del percorso toccava alcune strade nel centro di Figline. Per chi domenica mattina passeggia in centro, è stato un gradevole spettacolo. Nella foto vediamo una delle concorrenti mentre lascia corso Mazzini per svoltare verso piazza Dante e poi tornare indietro lungo via Fabrini. Insomma il percorso assurdo che è diventato obbligatorio dacché una parte di piazza Ficino è stata dichiarata zona blu.
I partecipanti alla gara erano assai numerosi e il loro passaggio e durato un bel po’ creando una gran coda di automobilisti più o meno arrabbiati per l’improvviso ostacolo. Sarebbe stato facilissimo creare un percorso alternativo per le macchine fin tanto che durava la manifestazione sportiva, ma nessuno ci aveva pensato.

Caccia alle occasioni

Due donne cercano un'occasione al mercatino
Nella piazza centrale di Figline spesso si svolgono dei mercatini la domenica e nei giorni festivi. Sono un tentativo da parte dell’amministrazione di vivacizzare il centro storico e di riportarci della vita nelle antiche piazze. Infatti il centro di Figline sta lentamente ma inesorabilmente morendo perché viene abbandonato dagli abitanti, e non passa mese che non chiuda qualche attività commerciale senza che ne apra una nuova. A questo destino, del resto condiviso con tanti centri storici, si aggiunge la crisi economica attuale che blocca innovazione e investimenti.
Comunque due bellissime cittadine, a giudicare dall’aspetto madre e figlia, sono a caccia di qualche pezzo di bigiotteria nella cesta delle super occasioni a solo un euro che il venditore ha messo in bella mostra.
Il nipotino guarda con interesse.

Raccolta differenziata

Raccolta differenziata a Figline Valdarno
È domenica mattina e una cittadina virtuosa si reca con un sacco pieno di spazzatura a una delle isole ecologiche di Figline Valdarno che è stata progettata in modo particolarmente infelice. Le difficoltà create ai cittadini che vorrebbero partecipare attivamente alla raccolta differenziata della spazzatura sono notevoli. L’isola si trova collocata al lato di una strada stretta e in forte salita così impedendo in modo efficace l’avvicinarsi di mezzi a due ruote come bici o motorini che tanti cittadini usano per trasportare la spazzatura da casa verso discarica. Un cittadino, probabilmente giovane, forte e arrabbiato, ha provveduto a muovere le pesanti palle antimacchina verso un lato della piazzola. Finché non vengono ricollocate attraverso l’accesso come prima dell’intervento “fai da te”, almeno i cittadini automuniti possono avvicinarsi con comodo ai vari contenitori.
Da notare pure che la campana per il vetro è stracolma e non permette più l’aggiunta di bottiglie ulteriori che qualche cittadino potrebbe aver voglia di conferire. Anche la prima gondola per la raccolta della spazzatura indifferenziata è talmente piena che non chiude più neppure il coperchio. Infatti i cittadini ci hanno appoggiato una fila ben ordinata di sacchi grigi al lato.
Alla maggior parte degli abitanti di Figline piace tenere in ordine la loro cittadina, ma anche le autorità dovrebbero fare la loro parte! Una macchina è posteggiata impunemente e per ore bloccando completamente il marciapiede che dà accesso all’isola.
In ultimo va segnalato pure l’immancabile apparecchio TV obsoleto appoggiato alle gondole per la raccolta della carta.
Ma questo è un’altra delle storie di Figline :-)