Archivi tag: frutta

Farfalla mangia susina

Una Farfalla Velluto mangia una susina caduta in terra
I testi scientifici affermano che le farfalle amano cibarsi di frutta marcia. Sarà. Ma le farfalle a Figline mostrano una decisa preferenza per la frutta fresca come mostra la mia foto di oggi. Lei e molte altre farfalle, quasi tutte della stessa specie, si fermavano per dei minuti davanti a qualche susina caduta di fresco dall’albero per succhiarne il liquido con evidente soddisfazione. Lasciavano da parte il susine cadute nei giorni precedenti e ormai marciti.
Che saranno dei buongustai le farfalle di Figline?
Anche questa foto l’ho scattata alla fonte sopra a Brollo, frazione di Figline Valdarno. Il nome scientifico della farfalla è Hipparchia semele della famiglia Nymphalidae; Grayling in inglese, Samtfalter in tedesco.

Annunci

Il pranzo delle farfalle

Due farfalle si nutrono di susine cadute a terra
A Brollo che è una frazione di Figline Valdarno c’è una fontana naturale frequentatissima dagli abitanti della zona che lì si riforniscono di acqua minerale a gratis. Direttamente sopra la fontana cresce un susino selvatico che ormai ha raggiunto notevoli dimensione e ovviamente in questo periodo è pieno di frutti maturi. Dato che nessuno li raccoglie, i frutti cascano in terra dove formano un dolce tappeto. Molti cascando si spaccano, altri vengono schiacciate dalle persone che si recano a raccogliere l’acqua della fonte.
Questi frutti aperti per terra attirano grandi quantità di farfalle di varie specie che si cibano della polpa delle susine. Predominante tra le farfalle è la specie spettacolare della foto. Il loro nome scientifico è Hipparchia semele, gli inglesi li chiamano “Graylings”, mentre in tedesco si chiamano “Samtfalter”, Farfalle Velluto, nome che descrive alla perfezione la qualità delle loro ali, ali che hanno peraltro la spettacolare apertura di 5 – 7 centimetri. Nel 2005 furono nominati “farfalle dell’anno”, per attirare l’attenzione sul fatto che stanno scomparendo.
In italiano non hanno nome alcuno, come del resto tante altre bestioline e piante, fatto che continua a sorprendermi.
Osservare le Farfalle Velluto è molto divertente. Quando atterrano chiudono le ali così rapidamente che è impossibile fotografare il loro interno. Poi tirano giù, verso l’interno, pure la coppia di ali superiori e in tal modo si mimetizzano parecchio con l’ambiente mentre si cibano. Quando si sento minacciati mandano in sù repentinamente le ali prima nascoste spaventando il presunto nemico gli occhi sulle ali.
È questo il momento per scattare la foto!

Nonna va dall’ortolano

La nonna va dall'ortolano

La nonna, approfittando di una pausa nella pioggia che da tempo ci tormenta, è scesa di casa e si è recata dall’ortolano. Ha comprato quel tanto di frutta e verdura che le basta per la giornata e anche un piccolo pezzo di pane. Infatti a Figline l’ortolano tiene anche il pane, quello buono, buona ancora fatto secondo l’antica ricetta. Viene da Faella, un paese vicino a Figline, e si chiama “il Brutto di Faella”. Nonostante il nome poco invitante è veramente gustoso a differenza dei prodotti industriali.
Per fortuna la casa della nonna è proprio accanto all’ortolano e perciò lei non si è vestita completamente come converrebbe, visto che siamo d’inverno, ma è scesa in ciabatte e si è messo sulle spalle uno scialle fatto a mano probabilmente da lei stessa. Non ha neanche preso la sporta, tanto l’ortolano ci regala un sacco di plastica, si spera biodegradabile.