Archivi tag: luce

Notte in piazza

Una dozzina di giovani attraversa piazza Ficino a Figline
È quasi mezzanotte e la piazza centrale di Figline, piazza Marsilio Ficino è deserta. Gli abitanti di Figline da tempo sono tornati a casa dove sono al caldo e al sicuro. L’albero di natale bislacco e storto fa brutta figura di sé, le palle di natale, finalmente accese, ciondolano sconsolati dall’alto. Le luminarie della Collegiata avrebbero bisogno che qualcuno le ripara, ma ancora non è successo. Probabilmente per quest’anno continueremo a vederle mezze spente.
Improvvisamente sbuca una dozzina di giovanotti da corso Mazzini e attraversa la piazza. Ridono, si rincorrono, insomma sono allegri e non si fanno influenzare dalla incuria che li circonda.
Ho potuto scattare questa foto grazie alla gentilezza di un parrocchiano che mi ha fatto salire sulla loggia della Collegiata.

Annunci

Santa Lucia

Luci e ombre a Figline

La chiesa cristiana dedica il giorno di oggi a Santa Lucia; la santa viene venerata non solo in tutta l’Italia ma è molto poppare anche in giro per il mondo. Come già il nome implica Santa Lucia si occupa dei nostri occhi perché ci possiamo percepire la luce, e quindi per relazione, anche della fotografia che è la scrittura con la luce. Quindi a lei vorrei dedicare la foto di oggi, peraltro scattata poche ore fa in un angolo del centro storico di Figline.
“Santa Lucia il giorno più corto che ci sia”, recita il detto popolare. Tutti sappiamo che il tredici di dicembre non è il giorno più corto, ma bensì il ventuno, solstizio d’inverno. Ma screditare un detto popolare è difficile e in fondo neanche necessario. Certo è che anche il giorno tredicesimo di dicembre è parecchio corto e il sole sparisce praticamente già a metà pomeriggio. Ma prima di tramontare fa dei giochi di luci e ombre come quello che sono riuscita a riprendere. Effetti come questi durano pochi minuti e ovviamente accadono solo se la giornata è chiara e piena di sole, quindi bisogna avere la macchina fotografica pronta e trovarsi sul luogo. Addirittura un raggio di luce illumina lo specchio rotondo che riprende alla perfezione il nuovo palazzo comunale con la sua torre invadente e troppo alta per il contesto storico in cui si colloca.

Una falena sul mio balcone

Una grossa falena
Questa grande falena è venuta l’altro giorno a trovarmi in pieno giorno. Si è posata su una delle sbarre della ringhiera del mio balcone e da lì non si è più mossa finché non avevo scattato dei ritratti suoi. La distinzione tra falene, che hanno generalmente abitudini notturne e farfalle che invece volano di giorno non è netta né scientifica. Infatti c’è un grande gruppo di falene che volano di giorno e quella della foto ovviamente appartiene a questo gruppo.
Notate come porta bene arrotolato sotto il mento la proboscide!
Mi ha fatto molto piacere fare la sua conoscenza.

Pulizie in chiesa

Pulizie nella chiesa della Collegiata

Siccome la chiesa cattolica è in questi giorni al centro dell’interesse di tutto il mondo, sebbene per motivi che nulla hanno a che vedere con Figline Valdarno, ho pensato di mettere una foto che fa vedere una delle chiese di Figline dal suo interno. Si tratta della Collegiata in piazza Marsilio Ficino, la chiesa principale di Figline. Il portone era ben spalancato per far entrare aria e luce. Tutte le panchine erano stato capovolte e messe in fila per lasciare il pavimento della chiesa più sgombero possibile. Un uomo passava su e giù spingendo una macchina lavapavimenti davanti a sé.
La luce che entrava dal portone mi ha permesso di scattare delle foto anche se l’uomo addetto alla macchina è venuto parecchio mosso. Si muoveva troppo speditamente!

Parco eolico di Montemignaio

Il parco eolico di Monte Secchieta

L’altro giorno e grazie a una conformazione unica delle nuvole era particolarmente ben visibile da Figline nel Valdarno il parco eolico di Montemignaio; me ne sono approfittata della luce bellissima del momento e ho scattato qualche foto. Il parco è situato in corrispondenza del crinale di Monte Secchieta, precisamente nei pressi di Poggio della Risala, all’interno del territorio comunale di Montemignaio (AR). L’impianto eolico di Secchieta, sfruttando una risorsa naturale e rinnovabile, produce energia elettrica “pulita” e permette quindi la riduzione di emissioni nocive. Come si vede dalla foto l’impianto eolico conta al momento tre aerogeneratori che un giorno dovrebbero diventare cinque.