Archivi tag: pallone

Calcio unisex

Bambina e bambino giocano a calcio in piazza della Fattoria a Figline

Da circa tre anni abbiamo una piazza enorme e ben piastrellata a Figline nel Valdarno. Si chiama Piazza della Fattoria ed è tanto vasta quanto desolata. I venti la spazzano d’inverno, le persone la attraversano di fretta. D’estate il sole picchia senza pietà e manca anche il più sottile filo d’ombra per dare sollievo. I condomini costruiti di recente introno appaiono tutti invenduti e vuoti. Pesanti oggetti di cemento impediscono l’accesso alle macchine, e quindi la piazza non serve neppure ad alleggerire la cronica mancanza di posteggi nel centro di Figline. Chiaramente si tratta di un intervento urbanistico che potrebbe essere soggetto a qualche miglioramento.
Si chiama Piazza della Fattoria perché prima in quel luogo c’era una fattoria gestita dall’Istituto degli Innocenti di Firenze. La fattoria è andata in malora.
Ma per fortuna ci sono i bambini. Intendo bambine e bambini, ma l’italiano concorda senza pietà al maschile :-( A loro basta un po’ di spazio, e di spazio in quella landa deserta di piazza c’è n’è tanta, e un pallone e sono felici. Con destrezza tirano calci al pallone e lo mandano su e giù per la piazza senza correre il pericolo di tirarlo addosso a qualche passante. Tanto persone da lì ci passano ben poche.
Quindi, e in conclusione, la piazza rende felice alcuni dei cittadini di Figline, anche se probabilmente non erano loro che i progettisti della piazza avevano in mente.

Calcio femminile

Una bambina gioca a calcio

In Inghilterra le donne hanno giocato a calcio fin dalla fine dell’Ottocento e da lì il calcio femminile si diffuse nella maggior parte del mondo. Inizialmente il calcio femminile era associato a partite di beneficienza e all’esercizio fisico. Ma questo iniziò a cambiare negli anni settanta del secolo scorso con l’avvento del calcio femminile organizzato. Il calcio femminile è in diversi paesi lo sport di squadra femminile principale e uno dei pochi con serie professionistiche. La crescita del calcio femminile professionistico ha visto il lancio di competizioni, sia nazionali che internazionali, simili al calcio maschile. Nel 1991 fu tenuto il primo campionato di calcio femminile e da allora viene tenuto ogni quattro anni.
In Italia è uno sport assai seguito e le bambine moderne non si fanno problemi a esercitarsi con il pallone e a gareggiare con i maschi. Nella foto una futura campionessa che si allena nonostante le pozzanghere e la forte pendenza del terreno, per non parlare dello spazio ristretto al quale è costretta.

Pallone in Piazza Ficino

Casa dipinta con pallone che vola alto

Il cuore antico di Figline nel Valdarno è una bella piazza ampia e circondata da edifici di interesse storico e artistico. È intitolata a Marsilio Ficino che è nato e cresciuto qui a Figline. Tra gli edifici introno alla piazza spiccano alcuni esempi di case dipinte che documentano la notevole maestria degli artigiani locali di generazioni passate. Nella foto c’è l’esempio di una facciata interamente dipinta e particolarmente ben conservata.
Da notare pure il pallone che vola a altezza notevole!
Purtroppo con una decisione non ben ponderata nelle sue conseguenze fu istituita una zona blu nella piazza. Ma si badi bene, non tutta la piazza fu chiusa al traffico, come auspicabile, tipo Piazza Duomo a Firenze, bensì solo la parte centrale di essa. I due lati rimasero aperti al traffico e sono, di fatto, ridotti a posteggio impedendo la vista dei due monumenti più interessanti, la Collegiata e lo Spedale Serristori. Il centro della piazza, ora libero da traffico, fu rapidamente invaso da ragazzi che fanno gare di ciclismo, giocano a pallone, e comunque compiono atti di vandalismo come rompere le fioriere davanti ai negozi.