Archivi tag: piccioni

Sopra i tetti antichi di Figline

La cima della torre, antenne, padelle e piccioni sopra i tetti di Figline
Lost in the details
Il coronamento in metallo della torre del Palazzo Pretorio fa concorrenza al bosco di antenne televisive di ogni tipo che prosperano sui tetti della Figline antica.

Solitamente sul tetto si installa non una antenna singola, ma una combinazione di tre o quattro antenne, ognuna dedicata ad una gamma di frequenze specifica. Le antenne devono essere distanziate orizzontalmente e verticalmente in modo da non interferire l’una con l’altra. Anche l’altezza a cui sono posizionate incide sulla quantità di segnale ricevuto. Le antenne su i tetti è generalmente vincolate a dei pali in modo da alzare l’antenna un metro o due dalla base di appoggio. Da ogni antenna parte un cavo coassiale che porta il segnale ai televisori nelle case. Infatti i tetti e le facciate delle case antiche in centro a Figline sono infestate da cavi che dopo una caduta più o meno libera entrano da qualche finestra.
Una soluzione interessante per i centri abitati sarebbe la possibilità di installare antenne radiotelevisive centralizzate, evitando così il proliferare di centinaia di antenne sui palazzi. Allo stesso tempo si ridurrebbe pure i costi di manutenzione. Almeno nel centro storico occorrerebbe davvero un regolamento urbanistico in tal senso.
Anche le antenne paraboliche sono molto diffuse per la ricezione della televisione via satellite. Il disco parabolico, ben visibile nella foto, è necessario per la ricezione dei segnali perché i satelliti sono lontani dalla superficie terrestre e quindi il segnale che arriva sulla Terra è debole.
Ovviamente non mancano neppure i soliti picconi omnipresenti a Figline nel Valdarno.

Annunci

12 piccioni sul tetto

Dodici piccioni sul tetto

Fa freddo anche ai piccioni. Una dozzina di loro sta appollaiato, o forse si dovrebbe dire appiccionati, su uno dei tetti della Figline antica. Hanno gonfiato le loro piume per stare più caldi e guardano tutti quanti verso il sole come per dire: “O sole, oltre a splendere, mandaci anche un po’ di calore. Qui si muore dal freddo”. Ma essendo oggi uno dei giorni della merla il freddo è il benvenuto, perché preannuncia una primavera bella e prossima.

Segue l’elenco di tutti i post di febbraio

Pratomagno e nuvole - Il Pratomagno è un gruppo montuoso che si innalza tra il Valdarno e il Casentino. Il massiccio montuoso è nettamente delimitato ad est, sud ed ovest dal fiume Arno.
Elezioni politiche - Domenica e lunedì in Italia si sono svolte le elezioni politiche. Già. Comunque ormai il conteggio delle schede è concluso e i risultati sono ufficiali.
Via Fabbrini - Siamo all'inizio di via Fabbrini all'interno delle antiche mura di Figline nel Valdarno. Via Fabbrini è una stradina stretta e curva come è tipica dei centri urbani storici.
Fiori sotto la neve - Diciamoci la verità: quest'anno l'inverno è stato molto mite. A Figline in città la temperatura non è mai scesa sotto i 0 gradi.
Avanti! - Figline nel Valdarno ha un incantevole centro storico che invita a scattare fotografie. Purtroppo ovunque punti l'obiettivo ti trovi a inquadrare in primo piano qualche segno stradale.
Ciclismo su strada - Il ciclismo su strada è uno degli sport più popolari del mondo e fu il primo grande sport a diffusione internazionale. In Italia viene praticato tantissimo.
Figline, Corso Mazzini - Corso Mazzini, una delle strade principali di Figline Valdarno, conduce dalla Piazza Marsilio Ficino verso sud. Termina nel luogo dove si trovava la Porta Arentina.
Nonno e nipote - Un tenerissimo nonno porta a spasso il suo nipotino spingendolo nel passeggino. Ha pure curato di mettere un bel biberon, giustamente di colore blu, nel contenitore apposito.
La primavera si avvicina - Ancora manca qualche settimana, ma la primavera si annuncia con prepotenza. I gattici dei noccioli (Corylus avellana)sono quasi in fiore come si vede dalla foto.
San Francesco - I Frati minori sono discepoli di San Francesco di Assisi che ha passato una parte significativa della sua vita vicino a Figline Valdarno.
Raccolta differenziata - È domenica mattina e una cittadina virtuosa si reca con un sacco pieno di spazzatura a una delle isole ecologiche di Figline Valdarno che è stata progettata in modo particolarmente infelice.
Calzature Paolo addio - A Figline Valdarno le piccole attività chiudono una dietro l'altra. Commercianti e artigiano non ce lo fanno più a far quadrare i conti tra tasse e contributi crescenti mentre gli incassi diminuiscono.
Domenica ora pranzo - È domenica, ora pranzo. A Figline nel Valdarno tutto è chiuso, la piazza è deserta.
Che palle! - A Figline nel Valdarno manca il posteggio, specie nel centro storico. Come del resto in tutti i centri storici dell'Italia.
Pulizie in chiesa - Siccome la chiesa cattolica è in questi giorni al centro dell'interesse di tutto il mondo, sebbene per motivi che nulla hanno a che vedere con Figline Valdarno, ho pensato di mettere una foto che fa vedere una delle chiese di Figline dal suo interno.
Nonna va dall’ortolano - La nonna, approfittando di una pausa nella pioggia che da tempo ci tormenta, è scesa di casa e si è recata dall'ortolano. Ha comprato quel tanto di frutta e verdura che le basta per la giornata.
Donna alla finestra - Una giovane donna con l'immancabile telefonino all'orecchio scosta la tenda di una finestra per vedere cosa succede per strada.
Cinesi a Figline - Ormai circa un decimo degli abitanti di Figline nel Valdarno non sono italiani nativi.
Home, sweet home - Home, sweet home; casa, dolce casa. Le case nel centro storico di Figline Valdarno sono vecchi, spesso vecchi di secoli.
Nonno va in farmacia - Un cittadino di Figline Valdarno si reca nella farmacia che si trova a metà della Piazza Ficino.
Vicolo di Menichino - Un altro dei tanti vicoli di Figline Valdarno. Menichino è un nome diffuso in Italia, c'è n'è qualche dozzina sparsi per la penisola.
Telefonini ovunque - Girando per le strade e le antiche piazze di Figline nel Valdarno si può vedere persone al telefono ovunque.
Arcobaleno doppio - In questo periodo di piogge frequenti sono frequenti di conseguenza gli arcobaleni. Quello della foto era particolarmente spettacolare perché doppio.
Donna con vestito viola - Il nome viola deriva dal fiore omonimo con il quale condivide il colore. Il viola è uno dei colori più antichi usati dagli uomini.
4 uomini in piazza - A Figline la vita scorre tranquilla, quindi qualunque piccola cosa fuori dal flusso ordinario è benvenuta per fermarsi, guardare e commentare.
Unique, unica - Unique vuol dire unica oppure unico. Purtroppo l'italiano mi costringe a scegliere perciò ho scelto un titolo in inglese, lingua meno sessista.
3 donne sotto la pioggia - I giovani sono rari nel centro storico di Figline Valdarno, vuoi perché il centro a loro non offre assolutamente nulla, vuoi perché le case del centro sono quasi tutte occupate da persone anziane.

La Casa del Combattente

La Casa del Combattente a Figline Valdarno

La Casa del Combattente è un edificio degli anni trenta. Fu costruito sotto la guida dell’architetto Ezio Cerpi, senese (1868-1958) secondo i criteri estetici allora in voga e quindi costituisce un interessante esempio della stratificazione dei gusti che si sono succeduti negli ultimi 2000 e più anni a Figline nel Valdarno.
Al tramonto nel Valdarno è molto intenso il fenomeno dell’ora dorata. Gli edifici, specie quelli come la Casa del Combattente costruita con mattoni e pietre naturali, si tingono di giallo-oro e rende possibile scattare foto come quella sopra. Certo, sarebbe meglio parlare di minuti dorati, perché il fenomeno dura ben poco e la sua intensità dipende anche dalle condizioni atmosferiche della giornata e non è per niente garantito. Perciò bisogna avere la macchina fotografica pronta e ben impostata per poter sfruttare questa luce magica che tutto trasforma e trasfigura.
Da notare inoltre i piccioni, onnipresenti a Figline, che si stanno mettendo in fila lungo il cornicione per passare la notte in sicurezza.

Alla fermata del bus

Un uomo aspetta alla fermata del bus a Figline Valdarno

Accanto alla stazione ferroviaria di Figline Valdarno c’è pure la stazione dei bus. Si tratta di un vasto piazzale senza alcun arredamento, se si eccettua una panchina, una di numero, miserabile e insufficiente. Le autorità competenti per la gestione delle piazze di pubblica utilità sembrano pensare che meno si arredano le piazze, meglio è. Invero a Figline non mancano le panchine, ma sono collocate in punti dove non servono o dove addirittura non sono accessibili.
Un uomo, evidentemente in attesa di un bus, aspetta pazientemente in piedi e appoggiandosi al muro. Per ingannare l’attesa fuma una sigaretta e osserva un piccione in cerca di briciole.
Speriamo che il bus sia puntuale!

Piccioni a Figline

Piove e i piccioni si riparano sotto un tettuccio
Piove a dirotto.
Sono giorni che piove.
Non me ne lamento, mi ricordo troppo bene la siccità dell’anno passato; eravamo molto vicini a una vera e propria crisi idrica. Quindi ben venga tutto quest’acqua che il cielo ci manda, così i bacini dell’Arno possono riempirsi per bene e garantirci la fornitura idrico durante la prossima stagione estiva.
Anche i piccioni si divertono poco sotto tutto quest’acqua. Si sono rifugiati sotto un tettuccio per ripararsi e aspettano tempi migliori per andare a cercarsi il cibo.

La torre del Palazzo Pretorio

La torre del Palazzo Pretorio a Figline

Uno dei tanti monumenti storici a Figline Valdarno è il Palazzo Pretorio. È di origine trecentesca, ma durante i secoli fu fortemente rimodellato più volte fino a ottenere il suo aspetto odierno che non corrisponde al progetto originale. Un particolare curioso è che la torre è alquanto inclinata, ma nonostante questo fatto si presenta stabile e robusta.

Qui sotto l’elenco degli altri post del mese di gennaio

  1. Monumento ai caduti - Alla fine della prima delle grandi guerre che hanno devastato l'Europa nel secolo scorso gli abitanti di Figline hanno voluto dedicare un monumento alla memoria perenne dei soldati caduti.
  2. Piazza Serristori di sera - D'inverno a Figline nel Valdarno la nebbia è di casa.
  3. Piazza Serristori - Il lato est di Piazza Serristori come si presenta oggi, dopo alcuni grossi interventi urbanistici. Qui anticamente si trovava la "porta Fiorentina", una delle quattro porte che davano accesso alla Figline medievale.
  4. La Casa del Combattente - La Casa del Combattente è un edificio degli anni trenta. Fu costruito sotto la guida dell’architetto Ezio Cerpi, senese (1868-1958).
  5. Alla fermata del bus - Accanto alla stazione ferroviaria di Figline Valdarno c'è pure la stazione dei bus.
  6. Antiche mura e panni al vento - Una ragazza osserva dalla finestra nelle antiche mura quel che succede di sotto nel giardino. Figline infatti conserva ancora oggi buona parte delle sue mura trecentesche che permettono di farci un’idea dell’architettura militare del Medioevo.
  7. Vicolo dei Libri - Uno dei tanti vicoli pittoreschi di Figline nel Valdarno. Questo unisce le due grosse piazze del centro storico.
  8. Pallone in Piazza Ficino - Il cuore antico di Figline nel Valdarno è una bella piazza ampia e circondata da edifici di interesse storico e artistico. È intitolata a Marsilio Ficino che è nato e cresciuto qui a Figline.
  9. Piccioni a Figline - Piove da giorni a Figline e i piccioni si sono rifugiati sotto un tettuccio per aspettare tempi migliori.
  10. Parco eolico di Montemignaio - Il parco eolico è situato in corrispondenza del crinale di Monte Secchieta, precisamente nei pressi di Poggio della Risala, nel comune di Montemignaio (AR).
  11. Buoi di razza Chianina - Per la festa di San Antonio è tradizione di portare gli animali in piazza davanti alla Collegiata di Figline Valdarno.
  12. Treni ad alta velocità - I treni ad alta velocità della linea Firenze - Roma percorrono il Valdarno a tutte le ore del giorno e anche nelle ore notturne.
  13. Una comune pratolina - Una comune pratolina fiorisce in pieno inverno nei prati di Figline.
  14. Un bambino studia - Oggi gli operai si sono approfittati della bella giornata e hanno finalmente smontato le luminarie che durate le festa hanno decorato la centrale piazza Marsilio Ficino a Figline Valdarno.
  15. Lucchetti dell’ amore a Figline - Recentemente sono comparsi dei lucchetti dell'amore sulla ringhiera del ponte sull'Arno a Figline Valdarno.
  16. Panni al vento - Si fa vedere il sole, anche se il cielo non promette nulla di buono.
  17. Lavori in corso - Da alcuni mesi ci sono dei lavori in corso lungo la tratta ferroviaria che attraversa il comune di Figline Valdarno.
  18. Un artigiano sul tetto - D'inverno a Figline nel Valdarno piove. Piove parecchio e per ore.
  19. Babbo Natale ko - Ma cosa fa babbo natale tutto il resto dell'anno?
  20. Bicicletta vintage e rossa - Figline nel Valdarno si sviluppa essenzialmente in pianura e quindi gli spostamenti in bicicletta sono piacevolissimi.
  21. Pretty Bar in piazza Ficino - Il cuore della Figline antica è una piazza intitolata al figlio più illustre della cittadina: Marsilio Ficino.
  22. Una mela al giorno … - "Una mela al giorno leva il medico di torno".
  23. Mercato settimanale a Figline - Il martedì a Figline Valdarno è dedicato al mercato settimanale.
  24. Si smonta l’albero di natale - È il giorno dopo la festa della Befana.
  25. Ancora nebbia nel Valdarno - In questi giorni la mattina la nebbia è così fitta che posso fotografare direttamente dentro il sole.
  26. La Befana vien di notte - Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio gira la Befana
  27. Tre donne nella nebbia - Nel Valdarno d’inverno, ma anche in autunno e in primavera, la nebbia è frequente e soprattutto fitta. E Figline, che si trova nel centro del Valdarno, la mattina spesso si trova immersa in una densa zuppa di umidità biancastra che tutto attutisce. Svaniscono colori e suoni. Tre donne camminano, attraversando la piazza Marsilio Ficino, centro […]
  28. Luna piena sul Pratomagno - Il Pratomagno è la montagna più alta della Toscana, infatti è così alto che d'inverno la sua cima di solito è coperta da neve.
  29. Filare la lana - A Figline nel Valdarno è possibile trovare ancora molti artigiani che sanno esercitare vecchi mestieri ormai scomparsi nell'economia moderna.
  30. Un vicolo a Figline - Nel centro storico di Figline ci sono tanti strettissimi vicoli tra i vari blocchi di case. Per chi li conosce bene sono comode scorciatoie.
  31. La torre del Palazzo Pretorio - Uno dei tanti monumenti storici a Figline Valdarno è il Palazzo Pretorio.