Archivi tag: Pratomagno

Miele toscano

Una signora acquista un barattolo di miele toscano
Il miele prodotto in Toscana è rinomato per qualità e sapore; nella Valdarno e soprattutto sulle colline e sul massiccio del Pratomangno si trovano alcuni apicultori che sono in grado di fornire un prodotto eccellente. Infatti i pendii del Pratomagno sono ricchi di prati e boschi abbastanza incontaminati, una vero paradiso per le api i quali dobbiamo ringraziare per la loro incessante raccolta di nettare. La produzione è per lo più artigianale e spesso gli apicultori offrono il loro miele nei mercati a Figline o in altri centri urbani nella vallata, come è naturale.
Nella foto una signora bellissima e vestita in tema si è fermata a una bancherella ad assaggiare i vari tipi di miele prodotto nel 2013 prima di procedere all’acquisto.

Annunci

Prima neve

La prima neve della stagione sul Pratomagno
Nella scorsa notte è caduta per la prima volta in questa stagione la neve sul Pratomagno. La neve è scesa fino a 800 metri d’altezza, quindi da Figline tutto quanto il massiccio appariva ben spolverato di bianco. Nel fondovalle le temperature sono più miti e ancora ben sopra lo zero, quindi di neve non c’è n’é traccia, anzi continuano le fioriture un po’ timide di stagione. La giornata è stata parecchio nuvolosa, ma per fortuna ogni tanto la copertura di nuvole si apriva e lasciava passare qualche raggio di sole. Ho approfittato di uno di questi momenti per scattare la foto di oggi.

Marzo pazzerello

Il massicci del Pratomagno con cielo nuvoloso
“Marzo pazzarello
guarda il sole e prendi l’ombrello”

La letteratura popolare offre un numero vasto di detti, provenienti da tutte le regioni d’Italia a proposito del tempo nel mese di marzo. Il clima di questo periodo ha ancora, a tratti, caratteristiche invernali, ma allo stesso tempo è già primaverile. L’alternanza di sole e di pioggia, l’incerto passaggio dal freddo al caldo è una condizione ottimale per la campagna, in quanto stimola la vegetazione con gradualità. Ormai l’agricoltura anche nel Valdarno è stata parecchio abbandonata, benché fosse florida fino agli anni sessanta. Ma gli antichi proverbi continuano a essere sulla bocca di molti, specie in questo mese che continua a regalarci sorprese da un momento all’alltro. L’alternarsi di pioggia e sole è repentino e il cielo spesso è drammatico come nella foto. Solo attraverso una piccola fessura nella fitta copertura nuvolosa filtrano dei raggi del sole e illuminano il massiccio del Pratomango. Un occasione ghiotta per scattare una foto :-)

Pratomagno e nuvole

Il Pratomagno al tramonto visto da Figline
Il Pratomagno è un gruppo montuoso che si innalza tra il Valdarno e il Casentino. Il massiccio montuoso è nettamente delimitato ad est, sud ed ovest dal fiume Arno. La vetta più alta del massiccio montuoso raggiunge quota 1592 metri ed è denominata Croce di Pratomagno. La Croce del Pratomagno è un monumento che fu inaugurato il giorno di Ferragosto del 1928: si tratta di una grande croce modulare in ferro che domina tutto il massiccio ed è visibile anche da grande distanza. Da Figline lo si vede benissimo a occhio nudo.
Il Pratomagno è uno dei balconi più belli ed interessanti d’Italia, il panorama che si svela allo sguardo è unico per le distanze che si riescono a vedere. E spettacolari sono i tramonti che da Figline si possono osservare spesso.

Luna piena sul Pratomagno

La luna piena sorge sul Pratomagno

Il Pratomagno è la montagna più alta della Toscana, infatti è così alto che d’inverno la sua cima di solito è coperta da neve, mentre d’estate è metà di escursionisti in ricerca di un po’ di sollievo dalle temperature a valle. Ecco come si presentava durante la recente notte di luna piena.