Archivi tag: turisti

I turisti corrono

Due turisti corrono in Piazza Ficino
A Figline i turisti non mancano mai durante tutto l’anno. Durante la bella stagione il loro numero aumenta decisamente.
Anche se non sono proprio sicura, le due persone nella foto mi sembrano turisti che stanno correndo per non perdere il treno per Firenze. Infatti a Figline abbiamo una efficiente stazione, ospitata in un bel edifico ottocentesco, ed è una delle attrazioni che rende Figline così appetibile agli ospiti stranieri. Dalla nostra stazione partono spesso dei treni rapidi per Firenze che non fanno fermate intermedie e quindi permettono di raggiungere il capoluogo in circa trenta minuti. Fino a pochi anni fa il tempo di percorrenza era di solo venti minuti, ma poi Trenitalia ha preferito favorire i treni a lunga percorrenza rispetto al traffico locale e ci ha regalato quest’aumento di tempo. Ovviamente ci ha pure aumentato il prezzo del biglietto. Ma comunque raggiungere il centro di Firenze partendo da Figline in treno è più agevole che non partendo da qualche albergo in periferia di Firenze, dato le condizioni caotiche del traffico a Firenze e la triste insufficienza dei mezzi pubblici.
Spero che i due signori della foto abbiano raggiunto la stazione di Figline in tempo utile.

Annunci

Cartolibreria in piazza

La cartolibreria in piazza a Figline
Ieri è iniziato la scuola per tutti i ragazzi della Toscana.
Quindi la cartolibreria in piazza Marsilio Ficino è in questi giorni il negozio più frequentato di Figline. Si può dire che a ore viene pure preso d’assalto. Il negozio è bello ampio e pienissimo di merce, ma espone gli oggetti richiesti dalla stagione anche sotto la loggia antistante alle vetrine, dando così un bel colpo di colore a questo lato della piazza. Una madre con due figli sta per entrare e non la invidio. Sicuramente lascerà un bel po’ di soldi alla cassa del negozio. Due turisti invece sono appena usciti e sembrano soddisfatti del loro acquisto, probabilmente una guida della zona.
In primissimo piano non manca una bicicletta posteggiata dove non si dovrebbe, ormai emblema di Figline. Sono state istallate alcune rastrelliere, pure del tipo utile. Ma sono disperatamente troppo poche per poter soddisfare la richiesta dei tanti figlinesi che ormai hanno capito che per raggiungere il centro il modo migliore è pedalare.

Spettacolo a Figline

Spettacolo di opere a Figline
Ieri sera l’associazione culturale “Il Giardino” ha offerto uno spettacolo ai cittadini di Figline e a tutti i numerosi turisti presenti in questo periodo nel comune. A giudicare dal brusio di lingue straniere durante gli intervalli mi fa pensare che gli stranieri erano molto numerosi. Lo spettacolo si chiamava “Quando suonar per l’aere …” e consisteva in arie liriche e quadri d’opera. Prima di ogni gruppo di brani musicali una storica dell’arte offriva spiegazioni.
Lo spettacolo si è svolto in uno dei cortili della storica villa Casagrande Serristori. La villa, risalente alla fine del Trecento, fu costruita da un notaio fiorentino, ser Ristoro e fu fortificata dai conti Serristori. Divenne presto luogo di incontro di artisti e filosofi, infatti proprio nella villa Casagrande il famoso umanista Marsilio Ficino impartiva le sue lezioni ai Serristori e all’alta aristocrazia agli albori del Rinascimento. Quindi la cornice era veramente perfetta per lo spettacolo a contenuto culturale.
Due giovani artisti, Barbara Maruti e Paolo Mugnai, hanno eseguito brani di opere classiche.

Piccolo uomo con grande elmo

piccolo uomo con grande elmo

Weekly Photo Challenge: Curves
Durante la buona stagione a Figline ci sono tanti turisti, specie olandesi. Si riconoscono facilmente dalla loro pelle chiara e i loro immancabili capelli biondi. Una famiglia con un piccolo bambino si è fermata a osservare un cavaliere che mostra delle armi e armamenti e li fa provare ai bambini. Il piccolo cerca di tenere in testa un elmo assolutamente troppo grande. Infatti, benché interessato all’elmo e alle armi, non sembra tanto convinto che sia un’idea buona mettersi in testa una simile padella e successivamente non ha voluto sapere di prendere in mano delle armi.
Ho scattato questa foto in piazza Marsilio Ficino durante una recente manifestazione che festeggia il medioevo.